Ho un lavoro di merda

Quante volte abbiamo sentito questa frase?

A quante persone piace il loro lavoro!?

Probabilmente, perché noi giovani siamo quelli svantaggiati, lo sento sempre.

Siamo lì a cercare un lavoro e quando lo troviamo, dopo tanta fatica e un pizzico di fortuna eccoci, con datori di lavoro frustrati che ci trattato senza rispetto.

Il salario ovviamente è minimo.

E noi sopportiamo perché sappiamo quanto è difficile trovare un lavoro al giorno d’oggi.

Non tutti siamo fortunati e abbiamo la possibilità di un aiuto in casa. Non tutti possiamo permetterci di stare a casa, aspettando il lavoro perfetto.

Ed eccoci qua, noi, con un lavoro di merda, con uno stipendio che ci basta a momenti solo per respirare, con datori di lavoro che ci trattano come feccie umane.

Per non parlare del fatto dei periodi di prova, dei contratti a tempo determinato che si prolungano per anni. Che non si riesce nemmeno ad avere una sicurezza. E posso continuare all’infinito.

Uso la parola merda per fare capire meglio il concetto, scusatemi, ma ogni tanto essere signorine e fini non basta.

“sopporta” mi dicono, “fatto uscire le cose dall’altro orecchio”, mi dicono, così mi sono ritornati gli attacchi di panico. Con i pochi soldi che prenderò mi pagherò ancora lo psicologo, così giusto per sentirmi dire che non sono io sbagliata, ma il mondo, la società.

Che non abbiamo tutele noi giovani e dobbiamo essere forti per e su ogni cosa.

Ma non tutti siamo forti, non tutti c’è la fanno… Vogliamo vivere la nostra vita serena, senza intercorrere in un esaurimento nervoso, non chiediamo troppo. Ma forse, sì, lo chiediamo.

12 pensieri riguardo “Ho un lavoro di merda

  1. Durante muito tempo trabalhei no que não gostava ou não possuía nenhuma identificação. Continuei meus estudos junto com uma decisão: fazer o meu melhor para que pudesse ser mais adiante instrumento de experiência de vida e de trabalho para quando chegasse o momento de fazer o que sempre me estimulou na vida. Consegui e esse período ruim foi realmente um alicerce para o muito do que faço. Desejo muita felicidade a você, nunca desistir é sempre o melhor caminho. O meu abraço.

    "Mi piace"

  2. Il lavoro come era una volta – il posto fisso – è e sarà sempre più utopia, così come fare quello che piace: prendi quello che passa, ringrazia pure la fortuna che hai avuto – dicono.
    Per questo, proprio adesso, è necessario inseguire i propri sogni e crearsi il proprio lavoro, che è possibile

    "Mi piace"

  3. ci sono passato anch’io in quelle situazioni, guarda nelle vita ho cambiato più di 20 ditte, una peggio dell’altra, e ancora oggi non è che guadagno chissà quanto, appena, e dico appena di più di chi viene assunto oggi per la prima volta. Quindi come vedi non sono solo i giovani a stare male, è proprio la realtà lavorativa che è così, bisogna solo cercare per quanto è possibile di cogliere le cose belle della vita e cercare di andare avanti, senza farsi troppe idee. Almeno, io ho sempre fatto così, e per ora nonostante tutte le varie disavventure lavorative sto ancora bene, nonostante tutto….

    "Mi piace"

  4. Io posso solo dirti: non arrenderti.
    Quando ho iniziato a cercare lavoro si è scatenata una delle più grandi crisi economiche del secolo, che ha letteralmente stravolto il mondo del lavoro come lo conoscevamo.
    Ho perso il conto di quanti colloqui ho fatto, di “le faremo sapere” caduti nel nulla e delle posizioni che ho rifiutato perché erano davvero ridicole.
    Per anni ho mantenuto un posto da “precario” in università, senza orari e con la chiara consapevolezza che, oltre a non essere la mia strada, non avevo speranze per il futuro, dato che ero il più giovane, quello con meno articoli e che, prima di me, c’erano altre mille persone che aspiravano al posto di ricercatore, che negli ultimi anni è più raro di una mosca bianca.
    Poi, un giorno, è cambiato tutto: ho trovato un posto di lavoro che mi piace un sacco, che è esattamente quello per cui ho studiato e in cui la gente mi valorizza.
    Sarà stata fortuna, sarà il destino, ma di sicuro so che non mi sono mai arreso, prima di trovarlo.
    Continua a cercare, non credere mai che quello che hai sia l’unico lavoro che mai troverai, perché dal mio punto di vista è una bugia bella e buona.
    In bocca al lupo!

    "Mi piace"

      1. Certo, non dico di mandare al diavolo il tuo attuale lavoro, ma di continuare a cercare. Dedica una decina di minuti al giorno anche solo a mandare qualche mail, vedrai che qualcosa si smuove. 😉

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...